Radio24 | Il Sole 24 ORE

Scompariranno i manuali? Perché se li mangiano gli occhiali a realtà aumentata?

Indosso un paio di occhiali a realtà aumentata e osservo una apparecchiatura che devo riparare. Mentre guardo al suo interno l’occhiale mi fa vedere tutte le specifiche di quello strumento, mi fa vedere quello che sta “sotto” alcune parti senza che io debba smontarle, mi guida, insomma, nella attività di manutenzione. É ovvio che le istruzioni scritte di apparecchiature molto semplici resteranno in doppia versione, o forse addirittura solo su carta. Ma come si procede verso l’alto – pensiamo ad auto, impianti vari inseriti in strutture architettoniche, grandi motori, aerei, navi, ebbene la realtà aumentata in questi casi risulterà molto più efficiente della documentazione cartacea. E poi, come si sente nel servizio andato in onda, si può fare anche molto di più.

Qui trovate una versione video dell’intervista, nella quale si può meglio cogliere le sue potenzialità.

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ultimi commenti

  • aldo ferrara 17 maggio 2015 / ore 03:55

    Un saluto al Dr. Pedrocchi che ho avuto il piacere di conoscere alla Disruptive Week di Milano ( 28 aprile). 1)A proposito volevo chiederLe se nell’articolo in questione non fosse in nuce l’applicazione in campo chirurgico in associazione al già diffuso impiego di Leonardo, il robot operatore usato negli interventi urologici ed altro. Una doppia applicazione sinergica?
    2) sul tema delle smart city, volevo segnarle l’Avv. Domenico Ielo di Milano che si sta attivamente occupando di sinergie tra urbanistica, norme giuridiche e pianificazione urbana al fine di semplificare la legislazione sulla materia ed eliminare i conflitti i competenze tra istituzioni diverse ( regione, comune etc). Un caro saluto a.f.