Radio24 | Il Sole 24 ORE

La barba di Fabio Fazio ci spiega la simmetria del corpo umano

Un nostro ascoltatore, Roberto, ci ha fatto una domanda:

«Osservando durante la trasmissione Che Tempo Che Fà, la particolare “simmetria” del mix di colorazione della barba di Fabio Fazio, mi sono chiesto se, dal punto di vista genetico, qualcuno ha studiato la simmetria bilaterale del corpo umano (e non solo). Ad esempio, com’è che la barba, passa da nera a bianca in aree simmetriche ed allo stesso momento? E perché lo stesso non accade per i melanomi, le carenze di melanina (non ricordo il nome della patologia), la formazione di nei, eccetera?»

Abbiamo preso spunto dal quesito di Roberto per parlare delle spiegazioni genetiche della simmetria, una caratteristica che ritroviamo sia all’esterno che all’interno del nostro corpo. Anche gli organi “unici” (come il cuore), infatti, presentano una simmetria.

L’alta variabilità tra le cellule di uno stesso tessuto spiegherebbe il perché delle differenze tra le nostre due metà (differenze spesso funzionali a un percorso evolutivo) ma parlare di un dettaglio come quello della barba di Fabio Fazio ci ha permesso di andare più a fondo, compiendo un viaggio in un mondo dove evoluzione, genetica e simmetria si intrecciano.

Ad accompagnarci è stato Carlo Alberto Redi, biologo e docente di biologia dello sviluppo all’Università di Pavia.

Qua potete ascoltare l’intervista che gli abbiamo fatto:

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.