Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Stormi di storni su Roma

È una notizia che circola da giorni: la città di Roma preda di una miriade di storni che mettono in crisi la viabilità cittadina dopo aver reso scivoloso il manto stradale con le loro deiezioni.

I numeri degli esemplari presenti a Roma forniti in questi giorni è variabile, così come le misure adottate per contrastare un fenomeno molto comune in tante metropoli del mondo.

Quanti sono gli storni che vivono a Roma e perché solo adesso costituiscono un problema?

Parliamo di un milione di esemplari. Lo storno è un animale molto adattabile e ha una serie di vantaggi a vivere in folti gruppi. Durante il giorno si reca nella campagne a cercare cibo e la notte torna in città, dove le temperature sono più alte, comportandosi come una sorta di pendolare al contrario.

In tutto il mondo è in corso una “guerra allo storno”, portata avanti con i metodi più bizzarri, dall’introduzione di alcuni falchi nell’ecosistema fino, addirittura, alla dinamite, utilizzata in Belgio.

Tuttavia è bene considerare soluzioni di altro tipo, inquadrando meglio il fenomeno, come ci ha spiegato Alessandro Montemaggiori, ornitologo dell’Università “La Sapienza” di Roma, in questa intervista:

 

 

Ma le soluzioni dovrebbero non farci rinunciare a un grande spettacolo. I foltissimi stormi di storni sul cielo di Roma, che compatti disegnano geometrie variabili e affascinanti, rappresentano uno spettacolo straordinario che non è sfuggito a molti documentaristi internazionali.

Per iscrivervi gratuitamente al nostro podcast:

iTunes – RSS

Potete seguirci su:

Facebook – Twitter – Youtube

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.