Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Liti tra lemuri

Uno studio durato dieci anni e pubblicato su PLOS ONE racconta come la capacità di gestione dei conflitti sia fondamentale per la sopravvivenza di un gruppo sociale. Un’affermazione valida anche in società dispotiche in cui l’ordine è mantenuto con l’aggressività, come nel caso dei lemuri del Madagascar.

I ricercatori che hanno condotto lo studio hanno raccolto dati su otto gruppi di lemuri, della specie Lemur catta, osservando le dinamiche con cui avvengono conflitti e riconciliazioni durante le diverse stagioni, soprattutto durante il periodo riproduttivo quando cioè gli animali si giocano il tutto per tutto per assicurare un futuro al proprio patrimonio genetico.

 

Elisabetta Palagi, presidente dell’Associazione Primatologica Italiana e primatologa del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa che ha compiuto la ricerca assieme al collega Ivan Norscia, racconta nel dettaglio ciò che è emerso da questa lunga indagine.

 

 

Nei gruppi di lemuri le femmine della specie mantengono la rigida gerarchia e la dominanza con aggressioni reiterate nei confronti degli altri esemplari. I litigi possono svilupparsi per vari motivi, dalla possibilità di accesso al cibo alla scelta del compagno per l’accoppiamento. Nella gallery trovate le immagini degli animali osservati durante gli studi.

 

Potete seguirci su:
FacebookTwitterYoutube

iTunesRSS

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.