Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Il grande viaggio che cambiò la nostra visione del mondo

Il 24 novembre 1859 Charles Darwin pubblicò “Sull’origine delle specie per mezzo della selezione naturale o la preservazione delle razze favorite nella lotta per la vita”, una delle opere più importanti nella storia della scienza. Nel volume il naturalista britannico rivelò la nascita, la morte e il cambiamento delle specie, indagando la natura in un modo nuovo ed escludendo l’ipotesi largamente diffusa, quella della origine divina.

Lo scritto, in cui venne illustrato per la prima volta a un ampio pubblico il meccanismo di evoluzione graduale attraverso la selezione naturale, ebbe un grandioso successo e raccolse considerazioni, analisi e dati collezionati durante il lungo viaggio compiuto a bordo dell’HMS Beagle.

 

“There is grandeur in this view of life, with its several powers, having been originally breathed into a few forms or into one; and that, whilst this planet has gone cycling on according to the fixed law of gravity, from so simple a beginning endless forms most beautiful and most wonderful have been, and are being, evolved.”


“Vi è certamente del grandioso in queste considerazioni sulla vita e sulle varie 
facoltà di essa, che furono in origine impresse dal Creatore in poche forme od anche in una sola; e nel pensare che, mentre il nostro pianeta si aggirò nella sua orbita, obbedendo alla legge immutabile della gravità, si svilupparono da un principio tanto semplice, e si sviluppano ancora, infinite forme, vieppiù belle e meravigliose.”

(Tratto da: C. Darwin, “Sull’origine delle specie per mezzo della selezione naturale o la preservazione delle razze favorite nella lotta per la vita”, cap. XV, pag. 433, 1865)

 

È possibile scaricare gratuitamente il testo originale de l’Origine delle specie, anche in italiano.

 

 

Frontespizio della prima edizione italiana, curata da Zanichelli
Frontespizio della prima edizione italiana, curata da Zanichelli

 

 

Gianluca Liva

 

 

Per iscrivervi gratuitamente al nostro podcast:

iTunes – RSS

Potete seguirci su:

Facebook – Twitter – Youtube

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.