Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Il progetto europeo MIPP, quando la scienza è anche partecipazione

Il progetto europeo di citizens science MIPP (Monitoring of insects with public participation) ha lo scopo di monitorare la condizione delle foreste italiane, verificando la presenza di alcuni coleotteri, indicatori del buono stato di salute dei boschi.

 

I ricercatori, impegnati in questo progetto, sfruttano le abilità di Teseo, un golden retriver addestrato a fiutare e individuare il coleottero Osmoderma eremita, un insetto particolarmente raro che vive nelle cavità dei vecchi alberi. Si tratta di una specie scomparsa dalla gran parte delle foreste europee, prossima all’estinzione e protetta dalla direttiva europea Habitat.

Nonostante le indubbie abilità di Teseo, sarebbe impossibile per i soli ricercatori eseguire una completa mappatura della presenza di questi coleotteri sul territorio italiano ed è per questo che è stato lanciato un appello per coinvolgere cittadini e cittadine in questa ricerca scientifica.

 

Grazie all’applicazione MIPP (disponibile per Android e per iOS) e al portale web, qualsiasi escursionista può dare il proprio contributo alla ricerca, segnalando la presenza di alcune specie di coleottero sul territorio nazionale. Nel momento in cui, durante una passeggiata, dovessimo imbatterci in uno di questi insetti, è sufficiente scattare una foto geolocalizzata con il proprio smartphone e inviarla tramite l’applicazione dedicata.
Nella gallery potete osservare il lavoro dei ricercatori, di Teseo e alcune delle specie di insetti da ricercare nei nostri boschi.

 

La ricerca scientifica è anche condivisione: il contributo di tutti diventa essenziale in questo caso, come spiega in questa intervista Alessandro Campanaro, ricercatore del Centro Internazionale di Biodiversità di Verona.

 

 
Nel video è possibile vedere Teseo all’opera:

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.