Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Correre sull’acqua a gravità lunare

L’essere umano può essere in grado di camminare sull’acqua? Togliamo subito i riferimenti “alti” e rispondiamo alla domanda da un punto di vista scientifico, raccontando lo studio condotto da Francesco Lacquaniti, professore di Fisiologia all’Università di Tor Vergata di Roma e direttore del Centro di Biomedicina Spaziale, e presentato al Festival della Scienza di Genova.

I ricercatori hanno osservato i movimenti della corsa sull’acqua dei giovani esemplari di Basiliscusi quali muovono rapidamente le zampe posteriori, schiaffeggiando l’acqua e generando delle bolle d’aria in cui l’arto rimane immerso, superando l’attrito.


É possibile ispirarsi e “prendere in prestito” questo meccanismo. Considerando la differenza di circa 1000 volte tra la massa dell’essere umano e quella della piccola lucertola, per imitare i movimenti del Basiliscus sarebbe necessario trovarsi a gravità molto ridotta, come, ad esempio, sulla Luna. Per superare questa differenza, i ricercatori hanno utilizzato una macchina che solleva dolcemente la persona, fino a riprodurre la gravità lunare. Grazie a questa struttura, i partecipanti allo studio erano in grado di muoversi sullo specchio dell’acqua ed è stato osservato come i meccanismi di movimento del Basiliscus fossero validi anche per l’essere umano.

Questi sistemi di sgravio del peso corporeo vengono utilizzati tutti i giorni su pazienti con gravi lesioni ai fini della riabilitazione. Le persone che hanno subito gravi traumi si riabilitano con sedute quotidiane di esercizi, durante le quali viene recuperato gradualmente l’automatismo spinale che permette di camminare.

Pur essendosi fregiata dell’IgNobel per la Fisica nel 2013, questa ricerca non è, quindi, fine a se stessa, quasi a voler ricordare il celebre motto del Premio IgNobel, conferito ogni anno alle “scoperte che prima fanno ridere, ma poi fanno riflettere”.

L’intervista a Francesco Lacquanti:

 

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.