Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

The Avengers: la scienza dei supereroi!

Gli Avengers, gli eroi più potenti della Terra sono tornati per salvarci dal temibile e malvagio Loki! Abbiamo colto al volo questa occasione per capire quanto c’è di scientifico nei loro superpoteri!

avengers

Capitan America, il leader degli Avengers, ad esempio, è un super-soldato dotato di tutte le capacità umane portate al massimo livello. Ci sono uomini e donne capaci di cose incredibili. Basti pensare al record di apnea di 18’3’’69 di Genoni  o quello di Usain Bolt, l’uomo più veloce del mondo. C’è anche chi riesce a resistere senza cibo e acqua per un tempo inimmaginabile, come Andreas Mihavecz. Sono anche loro un po’ dei supereroi, non trovate? Non è possibile riunire tutte le abilità in un unico super-organismo, ma possiamo certamente dire che quella umana è una “super specie”!

Abbiamo, però, anche tanti difetti: ad esempio, ci arrabbiamo. Si dice che arrabbiarsi sia segno di debolezza… Andatelo a dire ad Hulk! La sua forza incommensurabile è direttamente proporzionale alla sua rabbia: più si infuria e più diventa forte. In tutti noi c’è qualcosa che, per qualche istante, può dare dei superpoteri; non è un’emozione, ma un’ormone: l’adrenalina. Agisce sul sistema simpatico, che fa parte del sistema nervoso autonomo, e aumenta i battiti cardiaci rendendoci – per poco – capaci di prestazioni incredibili. Certo, non possiamo saltare un palazzo come fa Hulk, ma in natura c’è qualcuno  che può fare qualcosa di simile: la pulce!  Questi piccoli insetti producono la resilina, che è la sostanza più elastica che esista e la accumulano nell’esoscheletro. Questo si contrae accumulando energia potenziale, che poi esplode in energia cinetica e consente alle pulci di fare salti alti circa cento volte la propria lunghezza.

Proprio un esoscheletro, in versione molto evoluta, è il super-potere del geniale inventore, milionario, filantropo e playboy Tony Stark, alias Iron man. In natura sono tantissimi gli animali con uno scheletro esterno, come una sorta di corazza: tartarughe, crostacei, armadilli, persino dei dinosauri. Se dovessimo cercare una somiglianza tra un animale ed Iron man, forse l’esempio più calzante sarebbe il paguro: un crostaceo che, non avendo un proprio guscio, se lo “costruisce” utilizzando la conchiglia di un altro animale marino.Vittima dell’esplosione di una mina terrestre, Stark ha delle schegge dell’ordigno dentro di sé. Per poter sopravvivere deve tenerle lontane dal cuore con una piastra magnetica impiantata nel petto. Questo è uno dei tanti casi i cui la fantascienza anticipa la scienza: il super-magnete esiste! Nel 1982 gli scienziati hanno scoperto una lega di boro, ferro e neodimio con proprietà magnetiche dieci volte superiori a quelle delle normali calamite che tutti conosciamo.

Abbiamo parlato dei superpoteri degli Avengers con Stefano Papi, dell’Associazione didattica mussale del Museo di storia Naturale di Milano e con Luca Bertuzzi di WOW Spazio Fumetto Milano. In collaborazione con il progetto ScienzaComics.

Volete scoprire di più? Ascoltate la puntata…

… e fate un giro ad “Avangers in mito”, la mostra di WOW Spazio Fumetto dedicata ai supereroi Marvel.

Non è la prima volta che ci occupiamo di superpoteri. Vi sveliamo i principi scientifici e i segreti usati da altri personaggi nella nostra sezione “Scienza a Fumetti”.

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.