Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Babylab: il laboratorio di ricerca sulla mente dei piccoli umani

Quando i bambini ridono veramente per la prima volta? Quando i piccoli riescono ad avere la percezione del proprio corpo?

Questi alcuni degli studi portati avanti nel laboratorio Babylab, all’interno del centro di ricerca su Cervello e Sviluppo Cognitivo della Birkbeck University di Londra. 
Le ricerche – che coinvolgono bambini fino ai due anni di età – sono volte a comprendere i meccanismi di apprendimento e di sviluppo dei piccoli.

Birkbeck

“Al Babylab – spiega la dottoranda Maria Laura Filippetti – cerchiamo di capire la relazione tra lo sviluppo cerebrale post-natale e i cambiamenti che avvengono a livello cognitivo, percettivo e di capacità linguistiche”. Per farlo viene utilizzata la tecnica spettroscopia nel vicino infrarosso: facendo indossare ai bambini una cuffia speciale, si è in grado di rilevare l’ossigenazione cerebrale. “Se un’area cerebrale è molto attivata – racconta Filippetti – osserviamo una differenza nel tipo di luce emessa, che indica un’ossigenazione maggiore”.

Una delle ricerche portate avanti riguarda la consapevolezza del proprio sé: quando un bambino percepisce il proprio corpo come suo? “La percezione del sé – ci spiega Filippetti – non è assolutamente statica, ma dinamica e cambia nel tempo”.

Ma l’obiettivo ultimo di queste ricerche è la cura di alcune patologie: le ricerche sono volte a conoscere meglio le disabilità e come esse si sviluppano. Infatti il laboratorio non si occupa solo di sviluppo tipico, ma anche di quello atipico. 
”Coniugando ricerca e clinica” – conclude la dottoranda – il Babylab cerca di ampliare la comunicazione tra questi due ambiti, favorendone il dialogo e l’aggiornamento”.

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.